FESTIVAL “RISONANZE” TRA LIUTAI, ARTIGIANI E MUSICISTI

76

Ormai è conosciuto come il ‘legno che suona’. Il suo nome è abete rosso di risonanza, presente nei boschi della Valcanale e materia prima per strumenti di altissimo pregio musicale. In Italia cresce solo in due regioni e una di queste è il Friuli Venezia Giulia, in particolare nella foresta della Val Saisera. Una vera e propria eccellenza alla quale il Comune di Malborghetto-Valbruna ha dedicato un Festival, chiamato appunto ‘Risonanze’. La nuova edizione è in programma dal 14 al 17 giugno 2018, preceduta da una ricca anteprima di eventi, nel lembo più estremo del Friuli Venezia Giulia, a due passi da Austria e Slovenia.

Una terra da sempre luogo di passaggio e di contaminazione, che grazie a ‘Risonanze’ si sta facendo conoscere anche come territorio privilegiato per i liutai di tutto il mondo, che proprio in Valcanale hanno la possibilità di trovare il legno di risonanza: unico, ricercato, armonioso. Il Festival ha lo scopo di promuovere questa unicità ‘made in Friuli’, partendo dalla materia prima (il legno della foresta), passando per la sua trasformazione in strumento (gli artigiani al lavoro), per finire con il pregiato strumento (un violino, destinato a risuonare tra i boschi dove tutto è iniziato). Un’occasione unica per ammirare gli imponenti abeti rossi di risonanza, per ascoltare musica e racconti immersi in una natura ancora incontaminata e per vedere all’opera i maestri liutai.

Informazioni www.risonanzefestival.com