ITALIANO, ARTE E CULTURA

117

La Summer School di italiano per stranieri dell’Università di Torino compie vent’anni e i festeggiamenti si terranno mercoledì 4 luglio in rettorato  (via Verdi 8).

La giornata si aprirà alle 9,30 con i saluti istituzionali e a seguire i docenti e i curatori dell’iniziativa ne illustreranno le attività, lasciando anche spazio alle testimonianze degli ex allievi.

Denominata “Italiano arte e cultura”, la Summer School, consente ai partecipanti di scoprire il territorio piemontese per lo più con visite, gite fuori porta e degustazioni. L’iniziativa offre, infatti, la possibilità di coniugare lo studio della lingua con l’esperienza di una vacanza indimenticabile in Piemonte, per immergersi completamente nella cultura italiana in compagnia dello staff dei giovani tirocinanti dell’Ateneo e degli studenti del Master in Promozione e Organizzazione turistico-culturale del Territorio.

Possono iscriversi studenti, insegnanti, docenti universitari, dottorandi, ricercatori e borsisti, ma anche liberi professionisti e lavoratori stranieri e privati cittadini che vivono a Torino. I corsi sono organizzati per tutti i livelli secondo i parametri del quadro comune europeo di riferimento. Novità di quest’anno è inoltre la possibilità per gli studenti stranieri di acquisire crediti spendibili nella propria università di provenienza.

La Summer School è organizzata dal Comitato Torino Università Estate (TUE) dell’Ateneo torinese, in collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo CLA-UniTO e la Città di Torino.

Tutte le edizioni organizzate dal 1998 hanno contribuito ad instaurare e consolidare una vera e propria tradizione di eccellenza nell’insegnamento dell’italiano, caratterizzandosi anche come progetto di valorizzazione del territorio e del patrimonio culturale nei confronti di stranieri provenienti dal mondo intero.

Le iscrizioni per quest’anno sono aperte fino al 3 luglio.

Le informazioni riguardanti modalità di iscrizione, costi e permanenza in Italia sono disponibili on-line sul sito www.italianoperstranieri.unito.it o scrivendo a italianoperstranieri@unito.it