IN MOSTRA A MILANO I CAPOLAVORI DI PICASSO.

503

E’ davvero coinvolgente la mostra allestita a Palazzo Reale, con cui Milano accoglie per la terza volta l’opera geniale di “Picasso“. Non resta molto tempo, solo fino al 6 gennaio, per visitare la grande antologica sui “Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi”. La rassegna è curata da Anne Baldassari, fra i più importanti studiosi dell’artista spagnolo e presidente del Musée National Picasso della capitale francese, dov’è conservata la più grande collezione al mondo delle sue opere. Con oltre duecentocinquanta realizzazioni, tra dipinti, sculture, fotografie, disegni, libri illustrati e stampe, l’esposizione rappresenta un vero e proprio excursus cronologico sulla produzione di Picasso, mettendo a confronto le tecniche e i mezzi espressivi con i quali l’autore si è cimentato nella sua lunga carriera. Un’occasione unica, che permette a chiunque ami l’arte di ripercorrere la storia attraverso l’evoluzione del linguaggio artistico di questo indiscusso maestro del XX secolo, attraverso capolavori come “La Celestina” (1904), “Uomo con il mandolino” (1911), “Ritratto di Olga” (1918), “Due donne che corrono sulla spiaggia” (1922), ”Paul come Arlecchino” (1924), “Ritratto di Dora Maar” e “La supplicante” (1937). Man mano che ci si addentra nel percorso di visita si è accompagnati per mano ad accorgersi degli oggetti,  così come l’artista li concepisce, a smontarli e ricombinarli per dare alla realtà un nuovo apparire. Lungo il percorso  di oltre 2000 metri quadrati tra le sale di Palazzo Reale  ci si fa affascinare dal lavoro in progress  di Picasso, che tanto bene ha saputo incarnare  lo spirito tumultuoso e innovatore del XX secolo. E’ un cammino attraverso tutta la complessa e sconfinata produzione picassiana, dagli esordi accademici del giovane talento sino alle tele del novantenne pittore di fama mondiale. Queste u si mostrano in tutta la loro forza espressiva nelle ultime sale, accompagnando il visitatore al termine della mostra in una escalation di emozioni,  lasciandolo rapito dalla forza prorompente di capolavori come  “Le Matador”.

www.mostrapicasso.it                                                                                                                                                                                                   Periodo: 20 settembre 2012 – 06 gennaio 2013                                                                                                                                              Orari: lunedì, martedì e mercoledì 8.30 – 19.30; giovedì, venerdì, sabato e domenica 9.30 – 23.30

Articolo precedenteIL FASCINO DELLA MATEMATICA
Articolo successivoSCHOLA DI CANTO GREGORIANO A OROPA