TAVOLE ACCADEMICHE ALL’UNIVERSITÀ DI SCIENZE GASTRONOMICHE

367

università scienze gastronomicheIl 29 gennaio, l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ha inaugurato l’Anno Accademico dando il via alle Tavole Accademiche, il nuovo ambizioso progetto che coniuga educazione, cucina d’eccellenza, costi equi e prodotti del territorio.
Sarà Davide Scabin, chef del pluristellato del Combal.Zero di Rivoli,  ad aprire la serie di 25 chef provenienti da tutto il mondo (9 nazioni rappresentate) che nei prossimi 12 mesi saranno ospiti della mensa studentesca. Insieme a 4 giovani cuochi UNISG, gli chef realizzeranno menù completi che rispettano i principi del buono pulito e giusto, con un “foodcost” massimo di 5€. Ogni giorno è inoltre prevista la possibilità di scegliere un’alternativa vegana.
Tra le proposte di Scabin per la settimana “le Combal space lasagne”, un piatto creato per la NASA per la prossima missione degli astronauti sulla stazione spaziale internazionale. Nelle prossime settimane gli studenti accoglieranno altri due grandi nomi del panorama gastronomico internazionale: Giorgio Locatelli della Locanda Locatelli di Londra e Peppino Tinari di Villa Maiella a Guardiagrele.

Grazie alle Tavole Accademiche gli studenti vivranno la loro pausa pranzo, non più solo come un momento in cui nutrirsi, ma anche come un’opportunità di formazione sensibile ai concetti di qualità e alla sostenibilità ambientale, sociale, economica.

Info: www.unisg.it

Immagine: Università Scienze Gastronomiche.

Articolo precedente“SPORTELLI LAVORO” NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI
Articolo successivoIL FOOD E’ FASHION