OLTRE L’INFORMALE, VERSO LA POP ART

452

35-warhol-lowDopo l’esposizione dedicata lo scorso anno a Miró, Mondrian e Calder è ancora Vercelli ad ospitare una grande mostra. Dal 9 febbraio al 12 maggio 2013, nello spazio Arca, apre “Gli anni Sessanta nelle Collezioni Guggenheim. Oltre l’Informale, verso la Pop Art”. E’ il  sesto appuntamento del  ciclo espositivo ideato e curato da Luca Massimo Barbero per il Comune di Vercelli, promosso dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim. L’esposizione presenta oltre 50 capolavori dell’arte europea e americana degli anni Sessanta del Novecento, dei protagonisti indiscussi di questa straordinaria stagione, come Robert Rauschenberg, Jean Dubuffet, Cy Twombly, Frank Stella e Andy Warhol, padre della Pop Art. La mostra intende illustrare al grande pubblico il panorama artistico degli anni Sessanta quale fondamentale momento di svolta della cultura artistica occidentale, attraverso il confronto tra la scena creativa statunitense e quella europea. L’anno cardine è il 1964, anno del trionfo della Pop Art americana alla Biennale di Venezia, che assegnò a Robert Rauschenberg il Gran Premio per la Pittura (premio riservato a un artista straniero), spostando definitivamente il fulcro del sistema artistico da Parigi a New York. “Questo incredibile momento di svolta della cultura artistica globale, che porta dal superamento dell’Informale all’affermazione della Pop Art” spiega Luca Massimo Barbero, “è infatti esemplificato in mostra attraverso un confronto costante tra la scena creativa statunitense e quella europea: un dialogo reso possibile dalla ricchezza delle collezioni Guggenheim di Venezia e New York, che nell’individuazione di parallelismi e scambi permette di cogliere la maturazione di una nuova dimensione della cultura visiva. Un panorama reso ancor più incisivo grazie a importanti istituzioni e privati che hanno messo a disposizione per questa occasione alcune opere che completano la costellazione Guggenheim“.La mostra si articola in tre sezioni successive, che illustrano ed esemplificano altrettanti indirizzi che convivono nell’arte di questo decennio.

Informazioni: www.guggenheimvercelli.it

 

Immagini:arca-low

  • Andy Warhol, Fiori (Flowers),

Collezione privata, Venezia. Deposito presso la Collezione Peggy Guggenheim, Venezia

© Andy Warhol Foundation for the Visual Arts, by SIAE 2013

  • Arca di Vercelli – Chiesa di San Marco
Articolo precedenteBUON COMPLEANNO, MUST
Articolo successivoRIPERCORRENDO LA CARRIERA DI HUMPREY BOGART