GLI EVENTI TURISTICI DELLA FEDE IN PIEMONTE

428

PASSIONE DI SORDEVOLO

Torino e il Piemonte sono sempre più a vocazione turistica. Puntare su questo fondamentale settore è divenuto (finalmente!) un impegno imprescindibile, stimolato senz’altro dagli incoraggianti risultati ottenuti in questi ultimi anni. In tale ottica fa la sua imponente entrata il fitto programma dei Grandi Eventi della Fede, (presentati recentemente al Salone del Libro di Torino), che porterà alla ribalta la terra piemontese dal prossimo mese di agosto fino all’autunno del 2015. Sono presentati come grandi eventi, perché di eventi di straordinario richiamo si tratta, sia sotto il profilo più proprio, quello religioso, che sul piano turistico-culturale. Grandi sono le aspettative al riguardo: si prevede produrranno importanti effetti di ritorno sul piano economico e del consolidamento dell’immagine del territorio.

Il cartellone dei Grandi Eventi della Fede s’inaugura Il 16 agosto di quest’anno al Colle Don Bosco in provincia di Asti (località che diede i natali a San Giovanni), dove avranno inizio le celebrazioni per il Bicentenario della nascita del fondatore della Famiglia Salesiana, che dureranno 12 mesi (16 agosto 2014/16 agosto 2015). Gli eventi di portata internazionale che si svolgeranno per l’occasione nel corso dell’anno in Piemonte  fanno pensare a un evento di proporzioni straordinarie, anche se non è ancora possibile quantificare in numeri la movimentazione di turismo, organizzato e non, di pellegrini che proverranno da tutto il mondo.

In occasione di questo evento è in programma una Ostensione straordinaria della Sindone, che si terrà dal 19 aprile al 24 giugno 2015 nella cattedrale di Torino, dove è attesa la visita di Papa Francesco, (le cui origini sono radicate tra Portacomaro e le colline dell’Astigiano e delle Langhe) L’ostensione della Sindone è un evento che non ha paragoni, nella pur vasta «casistica» dei pellegrinaggi e delle celebrazioni religiose e rappresenta una fra le opportunità più importanti di promozione della conoscenza – in Italia e in Europa – del territorio e delle risorse religiose, culturali, turistiche di Torino e del Piemonte.

Inoltre quest’anno la città di Alba,incorniciata dalle splendide colline ricche di vigneti delle Langhe e del Roero, sarà il cuore delle celebrazioni di un’altra ricorrenza, quella della fondazione (cent’anni fa) della Società San Paolo da parte del beato Giacomo Alberione. Per l’occasione è previsto un fitto calendario di eventi che culminerà il 20 agosto nel tempio di San Paolo e che offrirà la possibilità di intraprendere itinerari religiosi sul territorio.

Il prossimo anno, invece, compirà due secoli la Passione di Sordevolo, uno dei più grandi spettacoli corali d’Italia. Una imponente rappresentazione di teatro popolare che, ogni cinque anni, coinvolge l’intera popolazione di questo piccolo comune di 1300 abitanti ai piedi delle Alpi, in provincia di Biella. Dal 6 giugno al 27 settembre 2015 andranno in scena più di 400 attori e comparse, di età compresa fra i 5 e gli 80 anni. Sono previste 39 repliche in 113 giorni e tre spettacoli interamente recitati da bambini. La rappresentazione della Passione di Sordevolo si svolge in un anfiteatro all’aperto di oltre 4000 metri quadri, capace di ospitare circa 2400 spettatori su apposite tribune coperte. L’anfiteatro riproduce un piccolo lembo di Palestina – il Cenacolo, il Sinedrio, il Getsemani, la Reggia di Erode, il Pretorio di Pilato, il Calvario – nel quale i personaggi, interpreti, comparse, guardie del Sinedrio, soldati e cavalleggeri romani mettono in scena il Sacro Dramma.

 

Informazioni:

www.bookingpiemonte.it.

http://www.sindone.org/santa_sindone/00023930_Santa_Sindone.html

www.passionedicristo.org

cnos-direttoresdb@donbosco.it

http://www.alberione.org/100anni/

Immagine: Passione di Sordevolo

Articolo precedentePORTE APERTE SULLE NEUROSCIENZE
Articolo successivoA BARBADOS SI FESTEGGIA IL RE “RUM”