“DORMIRE ORIGINALE” IN NORVEGIA

643

CanvasHotel-Telemark-Norway-740

C’è chi per dormire ricorre alla pillola, c’è chi si affida alla conta delle pecore e chi punta a godere dell’esperienza originale. Per coloro che appartengono a quest’ultimo gruppo si consiglia di includere tra le proprie prossime mete la Norvegia, destinazione specializzata nell’offerta “notti indimenticabili”.

Ecco qualche spunto.

Vi affascina trascorrere una notte in un faro, col mare come vicino di casa? Il faro Skomvær, sulla punta meridionale dell’arcipelago delle Lofoten, e il faro Slettness, il più settentrionale dell’Europa continentale, offrono entrambi sistemazione ricettiva. Così come il faro Svinøy fuori Ålesund (a cui si accede solamente con l’elicottero) e, nella Norvegia meridionale, i fari Lista, Homborsund e Store Torungen. Il faro Homlungen  e lo Steilenea Nesodden sono invece  ottime opzioni nell’Oslofjord.

Se, invece, siete tentati da una vacanza nella natura, ma impreparati a farlo senza comodità moderne, provate il glamping, il campeggio di lusso. Nel Telemark, all’hotel Canvas,  si può scegliere di dormire in uno yurte in stile mongolo, con pavimenti in legno, comodi letti e vasche da bagno all’aperto affacciate su un fantastico paesaggio.

la casa sugli alberi Brumunddal-Norway-194Per chi, al contrario, cerca un minimo di avventura due sono le soluzioni: le case sugli alberi di Brumunddal, un gruppo di abitazioni con un’imbattibile vista sulle foreste circostanti, oppure (solo nei mesi invernali, naturalmente) il Kirkenes Snow Hotel nel Finnmark. Questo albergo è ricostruito ogni dicembre col ghiaccio proveniente da un vicino lago, i letti sono grossi blocchi di ghiaccio e gli ospiti si infilano sotto coperte di pelli di renna (la temperature nelle stanze si aggira intorno ai 5 gradi sottozero).

Il Vulkana a Tromsø è invece un peschereccio riconvertito che mette a disposizione sia l’alloggio che le terme ( uniche nel loro genere): il relitto, in cui una volta venivano caricate 60 tonnellate di merluzzi, oggi ospita un lounge zen  in stile giapponese e un bagno turco, mentre sul ponte principale è installata una sauna alimentata a legna e una piccola stanza da pranzo. Godere dell’aurora boreale nel cielo, mentre si è immersi in una vasca idromassaggio con acqua marina è un’esperienza esaltante….difficile dormire, però!

 

http://www.visitnorway.com/it/

Articolo precedenteIL CORPO RISONANTE
Articolo successivoLAUREA AD HONOREM PER VARGAS LLOSA A FIRENZE E A TORINO