LE ORIGINI DI HALLOWEEN

662

irlanda hallowin

Le origini di Halloween sono in Irlanda: questa infatti è la festività più antica dell’isola. Una potente pozione di elementi pagani e cristiani, saperi e leggende, nata in origine come festival di fine estate e conosciuta anche come capodanno celtico (“Samhain”), segnava l’inizio delle lunghe notti invernali.

Successivamente questa ricorrenza fu associata ai defunti e al mondo ultraterreno. I Celti usavano accendere falò per accogliere e guidare gli spiriti benigni ed indossare costumi e maschere per allontanare gli spiriti del male. Il travestirsi con costumi da brivido, ha infatti origine su the Emerald isle, come tante altre tradizioni irlandesi legate alla festività che si sono poi diffuse in tutto il mondo. Fra queste, anche l’intaglio della zucca.

Nell’antica Irlanda le famose lanterne, chiamate “Jack-o-lanterns”, venivano intagliate nelle rape. L’intaglio delle lanterne trae origine da una leggenda popolare che narra di un tiro mancino giocato da Stingy Jack (un fannullone ubriacone e scommettitore dal brutto caratteraccio) al Diavolo. Come punizione, il Diavolo condannò Jack a vagare per l’eternità e, per illuminare il suo cammino, gli concesse un solo tizzone ardente, tratto dai fuochi eterni dell’Inferno e posto in una rapa. La tradizione fu poi esportata dagli emigranti irlandesi negli Stati Uniti, dove la rapa fu sostituita dalla zucca.

Così, anche  il narrare storie di fantasmi è tradizionalmente irlandese, come l’”apple bobbing”, la visita a luoghi infestati da fantasmi ed il famoso “dolcetto o scherzetto” hanno origini sull’Isola di Smeraldo.

Probabilmente la storia di Halloween ha inizio nella Contea di Meath, avamposto storico del potere spirituale e politico, dove gli Alti Re d’Irlanda dominavano dalla Hill of Tara, luogo di grande rilevanza paesaggistica della Contea, ancor oggi disseminato di misteriosi menhir e rovine di epoca pre-cristiana (un esempio è Newgrange monumentale sito sepolcrale di epoca pre-cristiana, risalente a 5000 anni fa, designato World Heritage Site dall’Unesco).

Uno fra i principali centri spirituali della contea, era la vetta di Tlachtga (Hill of Ward), in prossimità dell’attuale città di Athboy. Ogni anno, il 31 ottobre, venivano spenti  tutti i fuochi del vecchio anno e sulla collina si accendeva il falò del capodanno di Samhain. Fiaccole di questo fuoco sacro venivano poi trasportate su altre sette colline per illuminare l’intera regione. Questo rito antico è stato recuperato e il 31 ottobre, all’imbrunire, una moderna rievocazione ha inizio con una fiaccolata che parte dall’Athboy’s Fair Green e raggiunge la vetta di Tlachtga.

L’accensione del fuoco sarà il fulcro degli Spiriti del Meath Festival,  che quest’anno travolgeranno la Contea nei festeggiamenti di Halloween, dal 17 ottobre al 2 novembre. Ma se qualcuno decidesse di volersi godere questa ricorrenza nella terra d’origine non avrà che l’imbarazzo della scelta… l’influenza di Halloween è presente in ogni città, ogni paese, ogni villaggio d’ Irlanda.

 

Informazioni: www.irlanda.com www.spiritsofmeath.ie

 

Articolo precedenteONNIVORI O VEGETARIANI?
Articolo successivoROY LICHTENSTEIN ALLA GAM DI TORINO