TORINO SI TRASFORMA: TORNA “TODAY”

466

TODAY

Todays torna nell’ultimo week-end di agosto, dal primo pomeriggio a notte inoltrata, e Torino passa dall’essere corpo al dare corpo a un crocevia di suoni che si propagano lungo le spine architettoniche e l’archeologia industriale riqualificata della periferia urbana che li contiene, li custodisce, li rimescola, li riverbera e lascia che si diffondano.

È proprio la valorizzazione delle periferie la principale peculiarità di un festival che non si limita all’esplorazione della geografia fisica di quartieri della città, ma punta al coinvolgimento di realtà, associazioni e artisti del territorio, che hanno saputo e sappiano interpretare i cambiamenti – urbani, culturali, sociali – e raccontare il presente nella musica, nell’arte, nella creatività. Due i palchi principali dove trovare romantiche memorie e contemporanee suggestioni in concerti di assoluta eccellenza internazionale: il grande prato verde di sPAZIO211, palcoscenico a cielo aperto ideale per raccogliere, accudire e dare ossigeno alla quintessenza della produzione musicale indipendente di prima classe su scala mondiale e, a pochi passi, la piazza semicoperta, fulcro evocativo dell’ex Industria Nazionale Cavi Elettrici Torino INCET sorta alla fine del XIX secolo e abbandonata nel 1968, protagonista di un ampio intervento di recupero urbano che salvaguarda il valore testimoniale dell’edilizia industriale di inizio Novecento.

Informazioni: www.todaysfestival.com

Articolo precedenteRACCONTI D’IRLANDA
Articolo successivoLE COLLINE DEL MONFERRATO ALESSANDRINO