SULLA LINEA TRANVIARIA PIÙ LUNGA D’OLANDA

393

Girl_with_a_pearl_earring,_Johannes_Vermeer_300dpi_1275x1748px_JTra Scheveningen e Delft corre la linea tranviaria più lunga d’Olanda. E’ attraverso questo insolito percorso che gli enti di promozione turistica di L’Aja e Delft hanno unito le proprie forze, insieme all’azienda dei trasporti HTM, per far conoscere 20 luoghi d’interesse del Paese.

Il capolinea è al Palazzo della Pace de L’Aia. L’edificio, del 1913,  ha avuto origine dall’ideale di pace mondiale, infatti  fu realizzato grazie alla cooperazione collettiva di paesi di tutto il mondo. Il Palazzo ospita la Corte Internazionale di Giustizia, la Corte Permanente di Arbitrato, la Biblioteca del Palazzo della Pace e l’Accademia del Diritto Internazionale.

Scivolando lungo i binari della linea 1 s’incontra la Binnenhof, dal 1446 sede del parlamento olandese e centro della vita politica del paese per molti secoli. Seguono altre due fermate a richiesta al  Drievliet Family Park, parco divertimenti, e al  museo Het Prinsenhof, che è ospitato nell’ex convento di Sant’Agata di Delft. Il museo deve il suo nome a Guglielmo d’Orange, che vi si stabilì durante la sua permanenza nella città e dove fu assassinato il 10 luglio 1584.

Lungo il tragitto è poi d’obbligo una sosta al Vermeer Centre. Johannes Vermeer è uno degli artisti olandesi più rinomati, l’autore dell’opera nota a tutti: Ragazza con l’orecchino di perla . Il pittore nacque a Delft nel1632 e qui trascorse la vita intera. Vermeer dipinse solamente 37 quadri, ma la sua notorietà è data dal fatto che egli è considerato il maestro della cosiddetta ‘luce olandese’.

Il viaggio tranviario, che ha preso l’avvio sferragliando dalla spiaggia di  Scheveningen termina alla fermata dell’antica e della nuova Cattedrale di Delft…con un unico biglietto!

 

Informazioni:  http://en.denhaag.nl/en.htm   http://www.delft.nl/delften/

 

Immagine: Ragazza con l’orecchino di perla, Johannes Vermeer 

Articolo precedenteCOLTIVA IL TUO TALENTO
Articolo successivoSCOPRIRE I DOCKLANDS A DUBLINO