CRISTALLI DI ZUCCHERO

426

Il Museo di Scienze Naturali di Torino e l’azienda Pastiglie Leone presentano, dal 6 marzo  al 2 aprile, la mostra “Cristalli di zucchero: un sorprendente incontro tra minerali e bonbon”. FLORITE CON CARAMELLE ROSETTE LEONE

L’esposizione nasce dal curioso incontro tra il mondo della mineralogia e la storica azienda dolciaria torinese (una delle più antiche d’Europa, 1857), rinomata per le pastiglie multicolori e le gommose alla violetta, che vennero presto ribattezzate “senateur” in onore di Cavour che le aveva elette a sue caramelle preferite.

La mostra costituisce lo sviluppo dell’edizione 2014 del calendario Leone e nasce dall’idea del fotografo Giorgio Bianco di abbinare dei piccoli bonbon colorati alle splendide forme naturali dei cristalli della collezione “Eugenio Falco” del Museo di Scienze Naturali del capoluogo subalpino.

Quest’ultima è una pregiata raccolta composta da  150 minerali di grande valore estetico con accentuati cromatismi. Tra gli esemplari più spettacolari alcune stupende rodocrositi di colore rosso-fragola provenienti dalla Miniera Home Sweet Home, Colorado, e alcuni campioni di acquamarina e di smeraldo, due varietà del berillo di colore azzurro e verde intenso. Inoltre esemplari ben cristallizzati di fluorite, di elbaite e della rara benitoite proveniente dalla San Joaquim Valley, in California. E ancora campioni di quarzo con variazioni di colore che vanno dal bianco al bruno chiaro, al rosa, al viola ametista, al verde prasio.

L’esposizione è visitabile presso la Sala Mostre della Regione Piemonte in Piazza Castello 165.

Informazioni:  www.mrsntorino.it

Articolo precedenteEXPO. VOLONTARI COME A LONDRA?
Articolo successivoCIPRO BRINDA ALL’ITINERARIO ENOLOGICO