CIPRO BRINDA ALL’ITINERARIO ENOLOGICO

431

Quando ci si incammina lungo questo curioso itinerario cipriota bisogna avere sempre il bicchiere a portata di mano. Il percorso riporta indietro nel tempo, alla scoperta dei segreti del più antico e famoso vino dell’isola, la Koumandaria.

Il tragitto, che attraversa 14 villaggi di produzione vitivinicola, riporta idealmente al 1192 d.C., quando i Cavalieri di San Giovanni si dedicavano al perfezionamento delle tecniche di coltivazione di quel che nell’isola si narra essere stato il primo vino della storia. La  Koumandaria è eccellente con il dessert (il sapore ricorda un po’ uno sherry) ed è stato prodotto per secoli seguendo sempre lo stesso metodo. Le uve vengono raccolte tardi, per poi lasciarle maturare e seccare a lungo al sole (grande alleato dei viticoltori) al fine di accrescere il loro contenuto zuccherino.
Il dolce vino di Cipro è divenuto famoso in tutta Europa con il nome di “Commandaria”, un termine che fa chiaro riferimento alla sua origine geografica. “Commandarie”, infatti, a Cipro era il nome dato alle terre di proprietà dei Cavalieri Templari e, in seguito, dei Cavalieri di San Giovanni.Cyprus_Making_Wine_tbnCyprus Tourism Organizazion

Le visite  alle cooperative vinicole della regione (fortunatamente,  per chi non è proprio un campione a reggere l’alcool) possono essere intermezzate da 2 siti di interesse storico e culturale. Il primo è il maestoso castello medievale di Kolossi (a 11 chilometri ad ovest di Lemesos, a sud dell’isola) e il secondo è il torchio di Laneia, preservato nel corso dei secoli e testimone del glorioso passato enologico di questa terra.

http://www.visitcyprus.com/

Immagine: Cyprus Tourism Organisation

Articolo precedenteCRISTALLI DI ZUCCHERO
Articolo successivoEXPO: SCELTO IL NOME DELLA MASCOTTE