È TEMPO DI AUGURI

486

separatore-natale1

È tempo di auguri. E, inevitabilmente, di bilanci. L’anno che si chiude, per molti di noi non passerà alla storia come uno dei nostri anni più felici. Ognuno di noi ha certamente qualche motivo di risentimento, e istintivamente saremmo più portati a prendere atto – in aggiunta alla nostra – della mestizia generale, a non vedere le cose buone che pure non sono mancate. Ecco perché in quest’occasione vi propongo, amici lettori, un’idea inusuale, di quelle che “scaldano il cuore”. Come certi pezzi che – qualche volta – avete letto su questo giornale. Un’idea che, credete, ognuno di noi è in grado di fare propria. Eccola.

fiocco-di-neve-swarovski

CHE NE DICI, SIGNORE?

Tu che ne dici, o Signore, se in questo Natale

faccio un bell’albero dentro il mio cuore e ci attacco,

invece dei regali, i nomi di tutti i miei amici?

Gli amici lontani e vicini. Gli antichi e i nuovi.

Quelli che vedo tutti i giorni e quelli che vedo di rado.

Quelli che ricordo sempre

e quelli che, alle volte, restano dimenticati.

Quelli costanti e intermittenti.

Quelli delle ore difficili e quelli delle ore allegre.

Quelli che, senza volerlo, mi hanno fatto soffrire.

Quelli che conosco profondamente

e quelli dei quali conosco solo le apparenze.

Quelli che mi devono poco e quelli ai quali devo molto.

I miei amici semplici ed i miei amici importanti.

I nomi di tutti quelli che sono già passati nella mia vita.

Un albero con radici molto profonde

perché i loro nomi non escano mai dal mio cuore.

Un albero dai rami molto grandi,

perché nuovi nomi venuti da tutto il mondo

si uniscano ai già esistenti.

Un albero con un’ombra molto gradevole,

perché la nostra amicizia sia un momento di riposo

durante le lotte della vita.

Amici lettori, c’è bisogno di gioia. Auguri, allora. Buon Natale. E che il nuovo anno porti a ciascuno di voi tutta quella che desidera.

Articolo precedenteMAURITIUS, VACANZA GLAMOUR
Articolo successivoIN SCENA IL CIOCCOLATO