PRIMAVERA A PALAZZO MADAMA

605

palazzo madama uno

Dopo aver ospitato la conclusione del vertice tra i Presidenti della Repubblica di Italia e Germania, Palazzo Madama riapre al pubblico con mostre ed eventi.

Prosegue con successo la mostra Da Poussin agli Impressionisti, dedicata ai dipinti francesi giunti in prestito dal prestigioso museo dell’Ermitage di San Pietroburgo: 75 opere che documentano la storia della pittura francese e del collezionismo in Russia, dal Seicento alla fine dell’Ottocento, con la sorpresa in chiusura di un profumo, elaborato dal “naso” torinese Laura Tonatto, dedicato agli agrumi della Natura morta di Cezanne.

Fino al 2 maggio in Corte Medievale prosegue la mostra Fashioncon 62 fotografie dedicate alla moda e al costume realizzate dai grandi fotografi di National Geographic. Per l’occasione, il museo propone alcuni incontri di approfondimento sul tema: il 22 aprile viene presentato il volume a cura di Giovanna Parodi da Passano African power dressing. Il corpo in gioco, mentre il 28 aprile appuntamento con Marco Cattaneo, direttore National Geographic Italia e curatore della mostra, in dialogo con Giorgina Siviero, imprenditrice  e protagonista della moda a Torino.

Da non perdere è anche la rinnovata sala del secondo piano dedicata alla collezione dei Vetri, una delle più importanti raccolte al mondo.

PalazzoMadamaNotteIl 20 aprile alle 18, per il ciclo “Impara l’arte” si svolgerà la conferenza di Cristina Acidini, storica dell’arte di grande prestigio, già soprintendente del Polo Museale fiorentino e attuale Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, che illustrerà al pubblico la magnificenza della Primavera di Sandro Botticelli conservata agli Uffizi di Firenze.

Il secondo appuntamento del ciclo di conferenze vedrá protagonista lo psichiatra Paolo Crepet che il 27 aprile terrà un incontro sul tema “l’arte della felicità”. A seguire Don Luca Peyron, sacerdote che segue la Pastorale universitaria per la Curia di Torino, terrà un doppio incontro sul rapporto tra arte e fede il 13 maggio (al mattino alle 11 con i giovani delle scuole e alle 18 con il pubblico del museo).

Tra le altre mostre in programma, il 21 aprile inaugura in Camera delle Guardie un appuntamento imperdibile dedicato ad Antonello da Messina: dal Museo Regionale di Messina arriva a Torino la preziosa tavola bifronte della Madonna col Bambino benedicente (recto) e dell’Ecce homo (verso), per la prima volta a confronto con il Ritratto d’uomo (1476) di Antonello da Messina, capolavoro assoluto di proprietà di Palazzo Madama.

Il 5 maggio in Sala Atelier inaugura una mostra dedicata ai “gioielli vertiginosi” di Ada Minola, poliedrica scultrice, orafa, imprenditrice, gallerista, attiva a Torino nella seconda metà del ‘900. In mostra 120 gioielli che delineano i principali caratteri della produzione orafa dell’artista, focalizzandosi sulle diverse aree di influenza stilistica: dall’Art Nouveau al gioiello d’artista, dai confronti con le sculture di Giò Pomodoro e Lucio Fontana al periodo neo-barocco, dai dialoghi con le opere di Umberto Mastroianni alle influenze dell’universo estetico del geniale architetto Carlo Mollino.

Infine, dal 1 giugno, il museo dedica a Marilyn Monroe una mostra in Corte Medievale in concomitanza con il 90° compleanno della celebre attrice. Abiti, fotografie, documenti d’epoca, ma anche oggetti  personali e di cosmesi appartenuti a Marilyn saranno presentati in mostra con un taglio del tutto innovativo, che mira a presentare, in assoluta anteprima per l’Italiala donna forte, sicura della propria femminilità, impegnata nelle battaglie per la parità di genere eal contempo, lucida e moderna donna in carriera.

http://www.palazzomadamatorino.it/it

 

 

 

Articolo precedente29° SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO A TORINO
Articolo successivoPARTIRE PER IL MILLENNIUM TOUR