VIAGGIO A DOMICILIO

451

travel-truck

“Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”, dice il proverbio… Bene, il pensiero ben si declina in un curioso concept turistico innovativo lanciato recentemente in Francia, non a caso in un momento in cui non è così facile far varcar ai clienti la soglia delle agenzie di viaggio. E neanche a caso in un momento in cui le trasformazioni del mercato turistico fanno sì che il prestigioso Financial Times, bibbia dell’economia globale, annunci che entro dieci, massimo vent’anni, cinque settori economici saranno soffocati dalla tecnologia: ed in questa manciata di settori troviamo, appunto, le agenzie di viaggio.

E così ecco l’uscita sul mercato del travel truck, lanciato in Francia da Karine & Polo Voyage e TourCom. Si tratta di un punto vendita che abbandona l’idea classica dell’Agenzia di viaggio, (quella a cui siamo abituati, con la vetrina che parla di sogni esotici e offerte speciali e con un indirizzo e numero civico precisi) bensì di un’Agenzia di Viaggi itinerante, con sede su 4 ruote sullo stile dei noti food truck. Dunque, curiosamente, è il banconista ad andar dal cliente, con tutto il suo ufficio appresso
Con questo nuovo prodotto, dinamico a tutti gli effetti, si è scelto di far parlar di sé. Il rapporto instaurato con i clienti prende la strada in contro tendenza, potenziando il vis-à- vis, l’immagine si rafforza e il logo gira. E per assurdo l’agente di viaggio, errante su camioncino, che offre consulenza ai propri clienti sembra sbaragliare il web senza confini.

Articolo precedenteBUFALE E WEB
Articolo successivo1 MILIONE DI INGRESSI A LA VENARIA REALE