GROTTE GLACIALI NEL VALLESE

536

Scolpite dai torrenti che scorrono sotto i ghiacciai, le grotte glaciali sono sculture effimere che cambiano nel corso degli anni e celano un mondo spettacolare di forme e colori che lascia senza parole.

Generalmente l’accesso è più facile in inverno, quando la mancanza dell’acqua di scioglimento permette di scoprire il lato nascosto di questi giganti di ghiaccio.

La grotta di Zinal, in Val d’Anniviers, è raggiungibile con le ciaspole in 2 ore e 30 di cammino e svela un vasto dedalo di gallerie sotterranee che si spingono fino a 200 metri all’interno del ghiacciaio.

Modificate dall’uomo sono invece quelle di Zermatt e Saas-Fee, di più facile accesso.

La prima, quella ai piedi del Cervino misura un centinaio di metri quadrati e si trova tra il Piccolo Cervino e il Breithorn, a 3883 metri di altitudine. Si raggiunge con un ascensore e una galleria di ghiaccio lunga 128 metri.
Con i suoi 5500 metri cubi di volume visitabile, l’altra grotta, quella scolpita nel ghiacciaio dell’Allalin è la più vasta cavità di questo genere al mondo. Accessibile grazie al Metro Alpin, la funicolare sotterranea che parte da Saas-Fee, questo labirinto di corridoi e ghiacci scolpiti dall’erosione dell’acqua di scioglimento permette di scoprire un gelido universo dai riflessi turchesi.

Contatti:Visite all'interno del ghiacciaio Zinal, da metà dicembre a metà marzo.
Visite possibili tutti i giorni su richiesta www.montagne-evasion.ch
Zermatt Bergbahnen AG Phone +41 27 966 01 01 i nfo@matterhornparadise.ch 
SaSaas-Fee Tél. +41 27 958 11 00 E-Mail: bergbahnen@saas-fee.ch
Articolo precedenteUN NATALE ORIGINALE ALL’ISOLA D’ELBA
Articolo successivoNEW ENTRY AL MUSEO DELLA SCIENZA DI MILANO