A 150 ANNI DALLA BRECCIA DI PORTA PIA

258

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni della Breccia di Porta Pia, il Museo del Risorgimento di Torino propone, tra sabato 19 e domenica 20 settembre, “Tutti a Roma!”, un programma di varie iniziative per commemorare la data del 20 settembre 1870, quando l‘esercito piemontese entrò a Roma per portare a compimento l’unificazione nazionale.

Per celebrare questo evento storico che cambiò per sempre la configurazione e le sorti del nostro Paese (facendo poi anche della città eterna, la capitale del Regno d’Italia) il Museo del Risorgimento invita tutta la cittadinanza ad un grande concerto, organizzando anche visite guidate in entrambe i giorni (sia sabato che domenica alle 16) e un’esposizione di tavole satiriche.

Quest’ultima si intitola “La satira racconta la Breccia di Porta  Pia” e, come per le visite a tema, consentirà allo spettatore di immergersi negli avvenimenti che portarono all’unificazione nazionale fino al trasferimento della capitale a Roma, nel 1871. L’evento culminante del weekend sarà però il concerto che si terrà domenica alle 17,30 nell’aula della Camera dei deputati di Palazzo Carignano. Il programma musicale scelto per l’occasione lega idealmente alcuni snodi decisivi della storia del Piemonte – dal ducato di Savoia all’assedio del 1706, all’epopea risorgimentale – per concludersi con una delle composizioni più celebri dell’800 italiano: “La Breccia di Porta Pia” di Davide Delle Cese. Seguirà l’esibizione dell’Arsnova Wind Orchestra diretta da Fulvio Creux, già direttore della Banda dell’Esercito.

L’esposizione e il concerto sono inclusi nel biglietto d’ingresso (per le visite guidate è previsto un costo aggiuntivo di 4 Euro). Occorre prenotare allo 011/5621147. Info anche su www.museorisorgimentotorino.it

Articolo precedenteMONCALIERI E IL SUO CASTELLO
Articolo successivoA PIOMBINO: DIALOGO CON PIER NELLO MARTELLI SULLA RESISTENZA NELL’ALTA MAREMMA