LE FARFALLE DELL’ELBA

232

L’Elba è il cuore del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, un’area protetta che si estende per circa 180 kmq, e della Riserva della Biosfera MaB UNESCO, un prestigioso programma dedicato alle risorse della biosfera e alla tutela delle riserve naturali.

L’isola, infatti, ospita una varietà di fauna selvatica unica : dai fenicotteri ai rapaci, alle api, alla lucertola muraiola (endemica dell’Elba). E poi ci sono le coloratissime farfalle, ospiti e protagoniste del Santuario delle farfalle, creato nei pressi del Monte Capanne.  Qui un sentiero tematico racconta la vita di questi bellissimi insetti, soffermandosi sulle Lycaeides villai e Coenonympha elbana, due specie endemiche dell’arcipelago.

Il Santuario  costituisce un ambiente ideale per la vita di queste creature uniche dove è stata registrata la presenza di oltre 50 specie. Tra le più incredibili sono la vistosa Cleopatra dai colori sgargianti, la Tecla della quercia dalle ali blu scuro, le variopinte ed eleganti Giasone, Podalirio e Macaone. Recentemente  è stata anche osservata la Vanessa multicolore, che non si registrava all’Elba dal 1916 e veniva ormai considerata estinta!

Nel 2019, grazie al lavoro di un gruppo di ricercatori, Legambiente, Parco Nazionale e l’associazione culturale le Macinelle, è stata inaugurata una nuova area del Santuario delle farfalle: l’Oasi della farfalla di San Piero, l’unica area al mondo dove vive la rara farfalla di San Piero, grazie alla presenza delle piante nutrici, le Aristolochie.

www.visitelba.info 

ph. macaone-e-valeriana-©CarenoTerra

 

 

 

 

 

Articolo precedenteLA POESIA DEI COLORI AUTUNNALI ALL’OASI ZEGNA
Articolo successivoESPLORATORI DEL VINO DELL’EMILIA-ROMAGNA