LA RESISTENZA NELL’ALTA MAREMMA

171

Il Consiglio Regionale della Regione Toscana, nella propria Collana, Edizioni dell’Assemblea, ha pubblicato il libro di Pier Nello Martelli “La Resistenza nell’Alta Maremma”, opera già edita dall’editore Giardini nel lontano 1979 ed ormai da molti anni esaurita.

Il libro è il frutto di lunghe e minuziose ricerche effettuate dall’autore ad inizio degli anni ’70 presso alcuni partigiani e soprattutto presso la canonica della Parrocchia di S. Leopoldo a Follonica; a seguito di dette ricerche l’autore riuscì ad entrare in possesso di tutta la documentazione inerente la storia della 3° Brigata Garibaldi che operò dopo l’8 settembre 1943 in una zona inquadrabile geograficamente come Alta Maremma, al confine tra le provincie di Grosseto, Livorno e Siena.

L’opera contiene pagine dense di notizie ed al tempo stesso di autentica ed appassionata narrazione.

La storiografia attuale ci insegna come la qualità della narrazione sia la linfa della Storia; rigore documentale, esposizione corretta dei dati, ricostruzione ragionata dei fatti.

Il respiro della storia si avverte in tutta la sua forza chiarificatrice allorquando l’autore si sofferma sulle valutazioni politiche della Resistenza nel Massetano; è questo respiro storico che spinge il lettore ad appassionarsi alle vicende ricostruite e narrate.

Il libro esalta il comportamento di un gruppo di partigiani del Massetano, la loro vita alla macchia, il loro dramma, tragico ed eroico, le contraddizioni in cui si trovarono talora implicati, le azioni militari compiute, l’apporto arrecato alla sconfitta dei nazifascisti, il contributo di alcuni gruppi politici e specialmente di alcuni Comitati di Liberazione Nazionali locali, i quali, intensamente ma con diversa impostazione ed influenza, fiancheggiarono e produssero la lotta partigiana.

Il libro termina con l’arrivo dell’esercito alleato e la speranza di una nuova era di libertà e giustizia.

Articolo precedenteA VENT’ANNI ERO BELLA. DIARIO DI UNA DAMA DI CORTE
Articolo successivoVALLETTA D’INVERNO