A GIUGNO L’ERMITAGE DI BASILEWSKY IN MOSTRA A TORINO

644

 

Conto alla rovescia. Tra meno di un mese i saloni di Palazzo Madama, nel cuore di Torino, ospiteranno un grande evento. Dal 7 giugno al 13 ottobre sarà infatti possibile visitare la mostra “il Collezionista di Meraviglie“, un percorso lungo l’arte europea del Medioevo e del Rinascimento attraverso sessanta opere provenienti dalla collezione di Alexander Basilewsky (tra le più ricche e straordinarie formatesi nel corso dell’Ottocento) e custodite nel museo sulla Neva.

L’esposizione raccoglie alcuni dei capolavori più alti nel campo delle arti decorative (intaglio in avorio, smalti limosini, maiolica italiana), molti dei quali non furono mai più esposti in occidente da quando lasciarono la Francia.

04La collezione giunse a San Pietroburgo nel 1885 con un treno speciale da Parigi, dopo essere stata acquistata in blocco per conto dello Zar Alessandro III (e da lui personalmente pagata 5.5 milioni di franchi), quando -per avversi mutamenti di fortuna- Basilewsky mise all’asta i suoi tesori, più di 800 pezzi di eccezionale valore.

Nato in Ucraina nel 1829 da una nobile famiglia russa di proprietari terrieri e uomini d’arme,  Basilewsky si trasferì a Parigi negli anni sessanta, come membro del corpo diplomatico e dopo aver prestato servizio in India, in Cina e a Vienna. L’incontro con il principe Soltykoff, raffinatissimo raccoglitore di arte medievale, fu determinante per il nascere della sua passione collezionistica che lo portò ad essere considerato “il re dei collezionisti ” europei.

 

L’allestimento a Palazzo Madama è reso possibile dall’avvio di una felice collaborazione tra la Fondazione Torino Musei e l’Ermitage di San Pietroburgo, sodalizio che proseguirà con un intenso programma di scambi culturali e scientifici fino al 2015.

Informazioni:  www.palazzomadamatorino.it

 

Immagini:

Cofanetto con scene cortesi

Francia, secondo quarto del XIV secolo

Avorio, legno, bronzo dorato

9 х 26,5 х 14,3 cm

San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage

© The State Hermitge Museum 2013

 

Cassetta reliquiario di Santa Valeria con scene dell’«Adorazione dei Magi»

Francia, Limoges, 1170–1180 (l’antina con la figura di San Pietro è un’aggiunta posteriore)

Legno, rame dorato, smalto champlevé

23 × 27,7 × 11,7 cm

San Pietroburgo, Museo Statale Ermitage

© The State Hermitge Museum 2013

Articolo precedenteVA IN SCENA IL TURISMO ENOGASTRONOMICO
Articolo successivo“L’ITALIANA IN ALGERI”