SUA MAESTA’ IL TARTUFO

440

004_tartufo

Si narra che fu un fulmine di Zeus in persona, il signore degli dei, a fertilizzare il punto della terra da cui nacque in seguito una preziosa perla: il tartufo.

Seducente e misterioso questo pregiato fungo “ipogeo”  trova nella terra piemontese il suo reame.

E a sua Maestà il tartufo questa regione dedica ben 20 le fiere. Dalla celebre Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba (84^ edizione è in programma dal 11 ottobre al 16 novembre 2014) alle altre 5 importanti fiere nazionali (19 e 26 ottobre – Moncalvo, 9 novembre – Montechiaro d’Asti, 9 novembre – Rivalba,  16 e 23 novembre-Murisengo e 16 e 23 novembre – San Sebastiano Curone) e 14 fiere regionali (5 e 12 ottobre – Montiglio Monferrato,  12 ottobre – Odalengo Piccolo, 12 ottobre Bergamasco, 19 ottobre – Mombercelli, 26 ottobre – Trisobbio, 1/3 novembre – Mondovì, 2 e 3 novembre – San Damiano d’Asti, 9 novembre – Canelli,15 e 16 novembre – Asti, 23 novembre – Acqui Terme, 22 e 23 novembre – Vezza d’Alba, 7 dicembre – Cortazzone, 7 dicembre – Santo Stefano Belbo, 8 e 9  marzo – Scagnello).

005_cane_da_tartufoI trifolau langaroli sono ottimisti: si aspettano un’ottima annata. Le abbondanti piogge nelle zone di coltura hanno dato vita ad una stagione senza precedenti con prezzi in calo a 200 euro l’etto (-30% rispetto allo scorso anno). I migliori esemplari, come sempre, saranno disponibili a metà ottobre, in concomitanza con l’inizio dell’84ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba. Sei settimane ricche di eventi enogastronomici, folkloristici, culturali che accenderanno i riflettori su Alba e più in generale sul territorio di Langhe e Roero da poco promosso patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Quest’anno la kermesse si distinguerà anche per l’alto profilo gourmet con “Alba truffle show”: un format di eventi dedicati al cibo che vedranno protagonisti grandi chef del territorio deliziare i foodies presenti nella città piemontese con divertenti show cooking.

Informazioni: www.fieradeltartufo.org

Articolo precedenteAL VIA IL SALONE DEL GUSTO E TERRA MADRE
Articolo successivoMILANO: AL RESTAURO LE CHIUSE DI LEONARDO