SALONE DEL LIBRO DI TORINO – ISTRUZIONI PER L’USO

363

Sono “Le meraviglie d’Italia”, in tutte le loro declinazioni, a fare quest’anno da leitmotiv al Salone internazionale del libro di Torino, partendo dal paesaggio e dai monumenti per arrivare all’innovazione e all’eccellenza nei diversi campi della creatività.Giunto così alla sua ventottesima edizione, il salone avrà luogo, come di consueto, al Lingotto (via Nizza 280), dal 14 al 18 Maggio. Ospite d’onore quest’anno è la Germania, che sarà presente nel padiglione 3 con un grande spazio multimediale.

Gli altri Paesi con un proprio stand sono: Albania, Arabia Saudita, Azerbaigian, Brasile, Israele, Kazakhstan, Mozambico, Perù, Polonia, Romania, Santa Sede, Turchia.

L’App gratuita del Salone per smartphone e tablet, che permette di consultare calendario, mappa e catalogo espositori (nonché di costruirsi il proprio programma personalizzato) è già stata scaricata da 40.000 utenti.

Da quest’anno poi il Salone offre un nuovo servizio. Una o più icone indicheranno, sul programma cartaceo, sul sito e sulla app, il tipo di copertura media e social che il Salone offre ai singoli eventi: diretta Twitter, news multimediale, pillola video e photogallery su sito e sui canali YouTube e Flickr, per poter seguire cosa ci si è persi o per rivedersi tutto dopo.

ImmagineNewsSitoMa parliamo di libri: i marchi editoriali tradizionalmente presenti, dai grandi gruppi ai piccoli e medi editori, sono tutti confermati, chi con proprio stand, chi all’interno di spazi collettivi e/o istituzionali. Sono 80 i nuovi espositori, sia negli spazi tradizionali, sia in quelli relativi ai progetti speciali e startup e 31 presenze per l’area dedicata agli editori con meno di due anni di vita.

Confermati anche tutti gli spazi più amati dal pubblico: Lingua Madre, l’area dedicata al meticciato culturale, con l’omonimo concorso per le scrittrici straniere in Italia, Tentazione e meditazione che torna nel Padiglione 3 e schiera il meglio degli chocolatiers di Torino e Piemonte, Casa CookBook, l’area nel Padiglione 2, dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche e di cucina. Tra le novità di quest’anno: Phaidon Press, brand internazionale con sedi a Londra, Parigi, Barcellona, Milano, Tokyo e New York, Gambero Rosso e Slow Food Editore. Saranno presenti anche 4 scuole di cucina: Agire Ora, Foodlab, Enfoe Agenzia Formativa, Arteformazione.

Il Padiglione 5 è dedicato al Bookstock Village per i giovani lettori da 0 a 20 anni con, in più, 250 ore di laboratorio, libreria internazionale e del fumetto e ben 491 volontari coinvolti fra gruppi di lettura, guide e blogger.

Per gli “addetti ai lavori” è previsto un unico grande spazio nel Padiglione 1, gestito in collaborazione con il Circolo dei lettori. Sarà riservato a editori, autori, giornalisti e ospiti che qui avranno l’opportunità di trovarsi, organizzare un’intervista, consultare i quotidiani, rilassarsi e assaporare prodotti di qualità. Si tratta dell’allestimento della Lounge, progettato dall’azienda Lago, riservato ai possessori della Lounge Card e dei pass.

Per i visitatori, invece, nuove comodità, agevolazioni e sorprese sfiziose.

Intanto si può saltare la coda acquistando in anticipo i biglietti online sul sito www.salonelibro.it.

Poi, oltre alle casse tradizionali sui piazzali lato via Nizza e Stazione Lingotto, sarà nuovamente attivata la biglietteria all’interno dell’8 Gallery, nella Corte dei Giochi, con accesso diretto al Salone nel Padiglione 5, nell’Area Bookstock.

Nuovi punti ristoro sono, inoltre, stati pensati per consentire pause o momenti di relax o per socializzare. Oltre a quelli tradizionali, ci saranno il chiosco Hot-dog, la Focacceria e la Baguetteria, ma è confermata anche la disponibilità di prodotti per chi ha esigenze alimentari specifiche, come vegetariani e celiaci. In più la consueta area pic-nic coperta all’esterno del Padiglione 3, con posti a sedere e un punto ristoro.

E’ stato rinnovato anche l’accordo tra Lingotto Fiere e il servizio di bike sharing [To]Bike, con l’allestimento di un presidio temporaneo sul piazzale lato via Nizza, ingresso ridotto al Salone per gli abbonati e la possibilità di acquistare l’abbonamento speciale per i cinque i giorni del Salone (a 5 Euro) direttamente al desk [To]Bike allestito nella Galleria Visitatori.

Il Salone si concluderà nella mattinata di lunedì 18 maggio con la tradizionale festa finale “Adotta uno scrittore”.

Da non dimenticare infine, il Salone Off, che porta gli scrittori della fiera in giro per la città, nonché in 13 comuni dell’area torinese e che prevede, per quest’anno, ben 400 appuntamenti in diversi luoghi.

Il programma completo si può consultare sul sito  www.salonelibro.it e sulla App Salone.

Orari d’apertura del Salone: giovedì – domenica e lunedì dalle 10 alle 22; venerdì e sabato dalle 10 alle 23.

Ingressi: Biglietto intero 10 Euro, ridotto 9.

Articolo precedenteSUSSURRI D’ARTE
Articolo successivoUNA QUESTIONE DI BANDIERA