DESTRA-SINISTRA

427

I pannelli indicatori dei servizi pubblici dovrebbero essere d’aiuto ai cittadini. Ciò non sempre accade. Nella città dove abito quelli sui mezzi pubblici dell’azienda comunale non sempre sono di immediata comprensione. Una linea tranviaria, per esempio, ha il suo capolinea al C. maggiore (sic). C starà per centro, carrobbio, corso, cimitero? Buona l’ultima! Ancora: a seconda della direzione, i pannelli luminosi delle vetture autofilotranviarie che percorrono la più estesa delle circonvallazioni urbane indicano “circolare dx” e “circolare sx”. Ora, su Dx niente da dire: significa destro, dal latino dextrus. Quindi a “mano destra”. Ma Sx? Sta forse per sixistrus che nella lingua degli avi non esiste? Dovremmo invece correttamente scrivere Sn, abbreviazione del latino sinister. Come si spiega il fatto? Potrebbe, la x di Sx, essere nata per omologazione e ormai comunemente accettata.

L’etimo “sinistra” si presta a qualche ragionamento. L’aggettivo ‘manco’ per esempio, che vuol dire “sinistro”, in origine riferito alla mano (mano manca) in quanto «più debole» della destra. Le locuzioni “giocare un tiro mancino” (beffare qualcuno) e “a destra e a manca” vengono da qui.

In geometria si dice “levogiro” (lat. laevus = sinistro) quando ha significato di sinistrorso, antiorario, che gira cioè verso sinistra. All’estero, le abbreviazioni Dx e Sx sono comunemente usate per simplex e duplex. “Sinistrato” In italiano, significa colpito da calamità, danneggiato da un evento catastrofico, spesso in modo irreparabile.

Sinistro come si vede ha significati vari, dipende dal contesto. Nei contratti assicurativi, per esempio, indica l’evento che fa scattare l’operatività delle garanzie di polizza; nel linguaggio comune assume valenza negativa: avverso, sfavorevole, funesto, minaccioso… In politica, oltre che agli schieramenti ideologici e parlamentari, ha dato vita al detto applicato dai più nella vita quotidiana: «Cuore a sinistra e portafoglio a destra». A sinistra, sul binario ‘legale’, circolano i treni. E pure il traffico stradale di numerosi Paesi nell’area dell’ex impero britannico tiene la “mano sinistra”. Sinistra come la parte dove anatomicamente sta il nostro cuore. Dove gli americani quando salutano la loro bandiera portano la mano destra.

Foto di Håkan Stigson da Pixabay

Articolo precedente4 PALMENTI
Articolo successivoINCIPIT OFFRESI: PRIMO TALENT LETTERARIO ITINERANTE