CURIOSITÀ SU MARSA MATROU

595

Marsa Matrou è un porto marittimo egiziano noto ai tempi dell’antica Roma come Paraetonium.

E’ situata in un’ampia baia circolare e protetta dalle onde da una corona di rocce che formano un frangiflutti naturale, Marsa Matrouh si trova a nord ovest del Paese, verso il confine con la Libia, proprio dove Erwin Rommel, la volpe del deserto, durante la seconda Guerra mondiale scelse una caverna in prossimità della riva quale centro di comando delle operazioni per la battaglia di El-Alamein. La caverna di Rommel esiste ancora ed è stata trasformata nel Museo di Rommel, oggi visitabile.

La cittadina è però ben più famosa per le acque cristalline e le lunghe spiagge bianche, considerate da molti tra i paesaggi marini più belli del Mediterraneo. Non a caso si narra che la regina Cleopatra avesse scelto spesso queste acque per immergersi nel mare, proprio da quel soffice arenile bianco conosciuto oggi come la spiaggia di Cleopatra. Qui Il colore dell’acqua vira dal blu al verde e il fondale marino irregolare crea un incredibile mondo sottomarino di alture e avvallamenti abitati da splendidi pesci colorati.

Infine, la località è nota anche per una delizia per il palato: è qui che si vendono i datteri della vicina località di Siwa che sono indubbiamente i migliori in Egitto. Oltre ai classici datteri si possono gustare delle vere e proprie leccornie a base di questo frutto e ripiene di mandorle o cioccolato.

Articolo precedentePCOS – CONVIVERE CON LA SINDROME DELL’OVAIO POLICISTICO
Articolo successivoVIAGGIO A PRAGA NEL 30° ANNIVERSARIO DELLA RIVOLUZIONE DI VELLUTO