E’ IN LIBRERIA “LO STATO IN CRISI”.

186
«La pandemia da Coronavirus Covid-19 ha portato all’attenzione dei cittadini la complessa
tematica della gestione di crisi, argomento specialistico spesso confuso anche tra gli addetti ai lavori con la gestione dell’emergenza».
Con questa introduzione curata dal consulente di “gestione della crisi” Patrick Trancu e frutto dell’impegno di 35 autori che egli coordina nel saggio edito da Franco Angeli (una rassegna di competenze dalla comunicazione alla logistica delle istituzioni), hanno concreto riscontro pratico le risposte alla ricorrente domanda dei cittadini: nella gestione della crisi
pandemica l’Italia poteva fare meglio?
Il libro affronta le peculiarità della crisi del XXI secolo, i limiti emersi nella sua gestione, il ruolo di scienziati, esperti e mezzi di informazione. I contributi critici degli autori costituiscono un esame della situazione: perché la crisi ci ha colti impreparati davanti a un evento ampiamente previsto «L’incompetenza comunicativa di gran parte
degli esponenti del mondo scientifico di parlare a noi desiderosi di capire ed essere informati ha soddisfatto la logica dei media, volta a spettacolizzare e polemizzare anziché spiegare ai cittadini quanto stava accadendo».
Questa la “lettura” del primo anno della pandemia. Per essere più preparati ad affrontare le crisi endemiche di questo secolo, i pareri degli esperti raccolti nel saggio di Trancu sono una buona base di riflessione, utile anche per un pubblico allargato ai non specialisti.
Patrick Trancu (a cura di)
LO STATO IN CRISI
Pandemia, caos e domande per il futuro
Franco Angeli
pp. 600 – € 39,00