LE DOMENICHE CON IL TRENO DI DANTE

25

Per quattro domeniche consecutive in ottobre – 9, 16, 23 e 30 – il Treno di Dante (www.iltrenodidante.it), effettuerà una sosta straordinaria di circa un’ora e venti minuti a Marradi (Fi), per permettere ai passeggeri di visitare il borgo collinare e partecipare alla celebre Sagra delle Castagne e del Marron buono di Marradi.

Arrivare alla Sagra di Marradi a bordo del “Centoporte”, un treno storico messo a disposizione dalla Fondazione FS Italiane, è un’esperienza unica. Una festa nella festa, perché il Treno di Dante rappresenta un’esperienza di viaggio tra arte, cultura ed enogastronomia, all’insegna del turismo slow più autentico ed emozionale. I viaggiatori saranno accompagnati lungo la tratta ferroviaria da un’assistente di viaggio che li seguirà nella loro esperienza narrando la storia dei luoghi toccati durante l’esilio dell’Alighieri e che più ne influenzarono l’esistenza e l’opera.

Come tutti gli anni, alla Sagra saranno presenti stand gastronomici che proporranno le tradizionali leccornie ottenuti da questi frutti simbolo dell’autunno: i tortelli di marroni, la torta di marroni, il castagnaccio, le marmellate di marroni, i marron glacés, i “bruciati” (caldarroste), ecc. Per le vie del paese saranno in vendita i classici prodotti del bosco e sottobosco, oltreché altri prodotti artigianali e gastronomici. A

Il Treno di Dante è un progetto del 2021 voluto per i 700 anni della morte di Alighieri dalla Regione Emilia-Romagna e sviluppato da Apt Servizi Emilia-Romagna con Toscana Promozione Turistica. I biglietti per il Treno di Dante sono in vendita sul sito www.iltrenodidante.it. Prezzi: singola tratta 38,00 €; andata e ritorno 56,00 € (sconti per i bambini e gratuità fino a 4 anni). Nelle 4 domeniche della Sagra di Marradi,  l’ingresso all’evento è compreso nel biglietto di viaggio del Treno. Per informazioni: cell. 337 15.60.535 info@iltrenodidante.it

Articolo precedenteNOVANTASEI COLPI DI CANNONE
Articolo successivoI 2000 ANNI DI PALAZZO MADAMA ATTRAVERSO I DISEGNI DI CORNI