QUANDO IL TURISMO E’ IN MANO ALLE DONNE

475

Le colline oltrepadane e le risaie della Lomellina – la provincia è quella pavese, in Italia la più ricca di antichi castelli – non raccontano solo storie lontane di draghi e  roghi di streghe; oggi, il numero magico di queste terre è il sei. Ospitano infatti un network, abbastanza insolito nel contesto turistico italiano: “Tra Le Terre – Custodi di Emozioni”, sei agriturismi ciascuno con la sua tipicità, ubicati in sei località diverse, a conduzione tutta femminile. Qui sta la differenza.

Imprenditrici turistiche

La missione di questa innovativa ‘rete’ è di trasmettere benessere e passione per far scoprire cultura, arte e natura in maniera piacevole e moderna. Le sei titolari delle aziende agrituristiche pavesi (Valtidone Verde a Zavattarello, Il Biancospino a Casteggio, Tenuta San Giovanni a Montalto Pavese, Castel Felice a Santa Giulietta e La Sorgente a Varzi) hanno così creato un percorso innovativo di prodotti e servizi: particolari produzioni biologiche vinicole, risicole ed ortofrutticole e gli insaccati tipici come il salame di Varzi. L’attenzione alla cura della persona si snoda attraverso percorsi o attività di benessere: trattamenti kinesiologici, bio-orticoltura, attività di fattorie didattiche, laboratori creativi, l’educazione alla gestione degli animali e della natura. Tutto ‘condito’ con una ricettività di rara qualità strutturale e gestionale e da un’offerta gastronomica genuina che riscopre prodotti locali e ricette culinarie tipiche.

Il vino delle donne. Per le donne ife

Tra le loro recenti iniziative, queste imprenditrici del territorio pavese hanno collaborato con “!Donna” – associazione no-profit che valorizza i talenti femminili nei settori d’eccellenza della cultura italiana – alla nascita di Ife! il “Vino delle Donne per le Donne”, presentato per la prima volta il 10 giugno scorso nella Lake Arena di Expo 2015. Si tratta di un’edizione limitata di vino pregiato, dalla cui vendita si raccoglieranno fondi per sostenere Kinabuti Fashion Initiative, un’associazione anch’essa no-profit fondata da due giovani donne italiane con l’obiettivo di sviluppare progetti di sostenibilità in Nigeria. Per la sua qualità, il vino Ife! ha ottenuto il patrocinio del Consorzio Tutela vini Oltrepò pavese.

La Valle Staffora

Valle appenninica nell’Oltrepò Pavese, a soli 80 km da Milano, 120 da Torino e 100 da Genova, è formata dal torrente Staffora che le dà il nome. Scende dal Penice fino alla pianura di Voghera costeggiando il confine orientale con il Piemonte ed il Tortonese; suo capoluogo della parte montana è Varzi, antico borgo medievale famoso per la sua storia (i Malaspina), attraversato in antiquis dalla via del sale dal mare di Chiavari verso l’entroterra piemontese e lombardo. Qui, a 416 metri di quota, tra i boschi il torrente e il borgo storico, ricavato da un’antica casa padronale con fattoria e restaurata mantenendo intatte le caratteristiche architettoniche si trova l’agriturismo La Sorgente, uno dei sei della rete Tra le Terre. Aperto tutto l’anno, camere e mini appartamenti autonomi arredati con mobili d’epoca, piscina, museo d’arte contadina, fattoria degli animali, vendita di prodotti agroalimentari tipici locali: salumi di Varzi, vini, formaggi, miele, frutta, verdure. Una sala ricevimenti adatta a meeting di lavoro, incontri culturali, feste private costituiscono il pacchetto ‘agriturismo’ di quest’azienda. Scoprirlo è un modo gradevole per iniziare il tour delle altre cinque destinazioni. AGRITURISMO LA SORGENTE VARZI PV ESTERNO

Articolo precedente“GLUTEN-SENSITIVITY”: FACCIAMO CHIAREZZA
Articolo successivoTI PERMETTO DI FAR PARTE DI ME – IL NUOVO LIBRO DI ANDREA PENNA