MACRON IN MARCIA

463

La Francia ha un nuovo presidente. Nuovo in tutti i sensi: giovane, liberale per la gauche francese, europeista per i nazionalisti di Marine Le Pen e compromesso con la presidenza Hollande per i gaullisti alla ricerca dell’erede di Sarkozy. Il giorno dopo la sua elezione, i media europei

, gli italiani – con un occhio non disinteressato alla politica ‘domestica’ –  forse più degli altri, si sono lanciati in analisi del personaggio e previsioni del suo avvenire politico sullo scacchiere nazionale e continentale. Ma chi è veramente Macron?

Il giornalista Mauro Zanon nel suo “Macron. La rivoluzione liberale francese” – Marsilio editore, pp. 160, ebook 7,99 € – ne ripercorre storia, ambizioni e suggestioni; lo descrive come un fenomeno che supera e rende obsoleti gli steccati della politica tradizionale. Un politico che si propone come innovatore in una pragmatica e rischiosa sintesi di destra e sinistra, «nel tentativo», scrive Giuliano Ferrara nella prefazione, «di rintracciare lo spirito di un sovrano capace di imprimere un comando democratico e sociale». Come il suo movimento “En Marche”, creato quasi dal nulla a sua immagine e somiglianza (casualmente porta le iniziali del suo nome?), si definisce «liberale» e «di sinistra», e a soli quarant’anni in pochi mesi è salito all’Eliseo. Ora, sostiene l’Autore, Macron è un esempio per i partiti del continente. E lancia una sfida che è quasi un programma: «Saremo i rifondatori dell’Europa, o i suoi becchini». Quanto al côtè liberale, la sua reggenza dovrà tener conto della situazione francese, della diarchia franco-tedesca nell’Ue, dell’uscita del Regno Unito dall’Europa, della presidenza Trump negli Usa… Vaste programme avrebbe detto il generale de Gaulle. Si vedrà.

Certo, leggere un instant book ben documentato come quello che vi segnaliamo aiuta a comprendere meglio il quadro della situazione che questo protagonista un po’ spiazzante affronta con spirito tipico del suo tempo. Utile dunque, per chi sia curioso della politica d’Oltralpe e di quella in generale.

 

Articolo precedenteMERENDA REALE
Articolo successivoQUALE DESTINO PER L’OCCIDENTE?