TRA NATALE E CAPODANNO

390

Le vacanze di fine anno sono alle porte. Ecco allora alcune proposte per trascorrerle in piena atmosfera natalizia, staccando dal quotidiano.

Una buona idea può essere quella di recarsi ad Amsterdam. Qui la gente adora le feste di fine anno e in modo particolare l’oud & nieuw , il Capodanno. In tutte le piazze principali, (come Nieuwmarkt e Museumplein, ma anche a Leidseplein e a Rembrandtplein) il divertimento è assicurato. In alcune è anche possibile pattinare sul ghiaccio scivolando sulle numerose piste allestite nel centro cittadino. Tutto intorno risuonano i jingle diffusi dagli altoparlanti delle bancarelle che propongono ogni genere di leccornia. E in questa Bengodi dei giorni nostri non ci si deve sottrarre dal degustare  un calorico “oliebollen”, tradizionale dolce natalizio dei Paesi Bassi. Ma un’idea ancor Hollandpiù affascinante per chi scegliesse  l’Olanda d’inverno è quella di passeggiare nella natura, calpestando colline, dune, spiagge e boschi magnifici. Due cammini raccomandabili sono nel Parco nazionale Veluwezoom (da Dieren a Velp o Rheden, una dozzina di chilometri nei boschi che si specchiano in corsi d’acqua) e nella riserva naturale Waterleidingduinen (a mezz’ora da Amsterdam, una passeggiata tra boschi di latifoglie, dune e spiagge).

http://www.holland.com/it/turismo.htm

 

Per chi andasse alla ricerca di qualcosa di veramente alternativo per trascorrere queste vacanze, ecco una proposta alquanto stravagante,  ma certamente indimenticabile.

Con i suoi 2962 metri, la Zugspitze è la montagna più alta della Germania, posta al confine tra Baviera e Austria. D’inverno vi si può sciare ad alta quota e salire in cremagliera e funivia fino alla stazione in cima dove si apre una straordinaria vista sullo scenario alpino. E’ qui che ai più audaci offre accoglienza un hotel di ghiaccio all’esquimese, l’Iglu-Dorf . Ha una ventina di camere dove si dorme riparati in sacchi termici su pelli di pecora, poiché la temperatura varia tra 0 e 4 gradi. L’albergo offre agli avventori due vasche idromassaggio, un bar e un ristorante dove gustare un’ottima fonduta. Se si è adeguatamente attrezzati e se si è pronti a vivere un’esperienza unica, vale la pena programmare  di trascorrere proprio qui la notte di San Silvestro. igloo

http://www.iglu-dorf.com/it/standorte/zugspitze.htm

 

Natale a New York. E chi non vorrebbe, almeno una volta nella vita, trascorrere le festività di fine anno nella Grande Mela scintillante di luci e Christmas songs? In questo periodo la città si prepara ad accogliere circa 5 milioni di visitatori e l’Ente del Turismo locale presenta in questi giorni le principali iniziative in programma nei cinque distretti.

La stagione festiva è stata ufficialmente inaugurata dalla tradizionale Macy’s Thanksgiving Day Parade il 27 novembre, la più famosa parata della Festa del Ringraziamento, uno straordinario show in movimento che coinvolge ogni anno oltre 10 mila partecipanti che sfilano tra le strade di Manhattan con carri colorati, bande musicali ed enormi gonfiabili che riproducono i più celebri personaggi del mondo animato. Lo scintillar di colori permea l’atmosfera, a partire RockefellerCenter nyc.godall’albero di Natale del Rockefeller Center  che è stato illuminato il 3 di dicembre. Decorato con migliaia di luci  e con una preziosa stella di Natale firmata Swarovski, rimarrà acceso fino al 7 di gennaio. Ai suoi piedi, per tutta la stagione invernale (fino ad aprile),  sarà aperta la pista di pattinaggio su ghiaccio The Rink at Rockefeller Center, che può ospitare fino a 150 pattinatori alla volta.

Un altro albero di Natale, meno noto ma altrettanto seducente (poiché interamente decorato con gli origami), è in mostra all’American Museum of Natural History. E poi ancora scintillii per tutto il mese di dicembre con gli spettacoli di luci all’Empire State Building, che risplende a tema natalizio offrendo uno show sensazionale.

Se uno degli obiettivi del viaggio fosse la caccia al regalo, la Grande Mela offre tantissime opportunità per trovare idee originali, come quelle proposte nei gift shop di musei, giardini botanici, centri culturali e zoo, in tutti e cinque i distretti. Inoltre, fino alla Vigilia, è possibile fare acquisti originali alle bancarelle dei mercatini di Natale. Tra questi segnaliamo: Union Square Holiday MarketColumbus Circle Holiday MarketHoliday Shops at Bryant Park e Grand Central Holiday Fair.

http://www.nycgo.com/it/

 

Anche a Vilnius si è già acceso il Natale. L’incantevole atmosfera ha catturato la capitale della Lituania fin dal mese di novembre. Le strade e i piccoli negozi della città vecchia, inclusa tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, si sono arricchite di fascino con addobbi, luci e vetrine a tema. La Piazza della Cattedrale e quella del Municipio ospitano maestosi alberi di Natale e mercatini. Sulla facciata della Cattedrale sarà  proiettata la fiaba in 3D “Sogno di Natale” per tre volte al giorno, dal 25 al 31 dicembre, mentre ai Bernardinai Garden, recentemente riaperti e rinnovati, sono proposti eventi natalizi ideali per tutta la famiglia. Inoltre, per tutte le festività si potrà visitare la città vecchia a bordo di un trenino che condurrà i passeggeri per le strade di Vilnius, dalla Piazza del Municipio fino a Pilies street e Gediminas avenue.trakai

Ma come spesso capita sono i luoghi più ameni a regalare le esperienze più inaspettate. Ad appena  30 chilometri da Vilnius, la scenografica cittadina medievale di Trakai  si trasforma nella Capitale di Babbo Natale grazie a un calendario di eventi che, dal 5 dicembre al 4 gennaio, si svolgeranno nello scenografico castello abitato dagli elfi.

http://www.trakaimuziejus.lt/#/lan=lt

http://www.lithuania.travel/

Articolo precedenteA TAVOLA TRA LE STELLE
Articolo successivoL’ASTRONAUTA CRISTOFORETTI CELEBRA IL TERRA MADRE DAY